Che cosa è l’ISC (indicatore Sintetico di Costo) di un conto corrente? FAQ Conti | ConfrontaConti.it

Che cosa è l’ISC (indicatore Sintetico di Costo) di un conto corrente?

L’ISC di un conto corrente è un indicatore finalizzato a indicare il costo complessivo di un conto corrente. Si tratta di un indicatore che deve obbligatoriamente essere comunicato dalla banca prima dell’apertura del conto, che è stato introdotto da Banca d’Italia al fine di aumentare la trasparenza delle comunicazioni ai consumatori (è riportato all’interno del foglio informativo. Il suo valore, ottenuto sommando i costi annuali, fissi e variabili, del conto corrente modellati su sei profili tipo di utilizzo (giovani, famiglie con bassa, media ed elevata operatività, pensionati con bassa e media operatività) consente di confrontare in modo immediato i costi dei doversi conti correnti offerti dalle banche. Vale la pena evidenziare che l’ISC rappresenta un costo indicativo, in quanto calcolato su profili tipo di utilizzo, che può differire dal costo effettivamente sostenuto a fine anno, funzione dell’utilizzo effettivo del servizio fatto registrare nel corso dell’anno.

Torna alle domande frequenti

Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita