CCT Glossario conti | ConfrontaConti.it

CCT

I CCT (Certificati di credito del Tesoro), sono titoli obbligazionari dello Stato italiano a tasso di interesse (o cedola) variabile. I CCT sono titoli obbligazionari a medio/lungo termine; la durata dell’investimento è infatti pari a 7 anni, mentre il taglio minimo è di € 1000. Sono titoli a tasso variabile, che corrispondono cedole posticipate semestrali indicizzate al rendimento dei Buoni Ordinari del Tesoro semestrali al quale viene aggiunto uno spread.

Lo spread viene determinato dal Tesoro al momento dell’emissione e resta fisso per tutta la durata del CCT. Si tratta dunque di un rendimento addizionale la cui funzione è quella di compensare la maggior durata di un CCT: in sua assenza non vi sarebbe infatti alcuna convenienza per un risparmiatore ad acquistare CCT anziché rinnovare periodicamente un investimento in BOT.

Gli investitori non comprano direttamente i CCT sul mercato libero, bensì, tramite gli intermediari autorizzati, i quali comperano i titoli all’asta finanziaria. I principali operatori che prendono parte all’asta sono le banche che acquistano i titoli per rivenderli ai loro clienti.

Torna al glossario

Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita