Estratto Conto Glossario conti | ConfrontaConti.it

Estratto Conto

L'estratto conto è il documento che riepiloga le operazioni effettuate sul conto e permette di avere un’informazione dettagliata ed aggiornata sull'utilizzo del prodotto. Viene inviato trimestralmente o mensilmente, dalla banca al correntista. L’estratto conto deve essere chiaro e facilmente leggibile per consentire al correntista di verificare con esattezza i contenuti e, nel caso riscontri errori o omissioni, proporre una contestazione scritta entro 60 giorni dalla data in cui l'ha ricevuto (articolo 119 del D.Lgs. 385/93).

L'estratto conto relativo al periodo che si conclude il 31 dicembre riporta il riepilogo delle spese   complessivamente sostenute nell'anno solare per la tenuta del conto e per i servizi di gestione della liquidità e di pagamento.

In particolare, il riepilogo:

  • riporta il numero delle operazioni effettuate, distinte per categoria;
  • comprende l'ammontare complessivo delle spese addebitate e quello parziale relativo a ciascun servizio;
  • richiama l'attenzione sulla possibilità di confrontare il totale delle spese   sostenute con l'ISC riportato nel documento di sintesi ed invita a verificare se vi sono servizi più adatti alle proprie esigenze.

 Nell'estratto conto sono poi riportati:

  • L’elenco movimenti
  • Il riassunto a scalare

L’elenco movimenti è generalmente strutturato su più colonne, ed è un elenco delle operazioni effettuate sul conto ordinate per data:

  • La prima colonna riporta la data di registrazione, ossia la data in cui è stata effettuata l'operazione.
  • La seconda colonna riporta la data di valuta, ossia il giorno in cui l'operazione produce i suoi effetti ai fini del computo degli interessi.
  • La terza colonna, o dare, mostra l'importo relativo alle operazioni passive del cliente, ovvero i prelievi e i pagamenti vari.
  • La quarta colonna, o avere, riporta l'importo delle operazioni attive, ossia i versamenti e gli accrediti.
  • La quinta colonna riporta la descrizione delle singole operazioni.

 

Il riassunto a scalare contiene la sequenza dei saldi, positivi o negativi, ed è ottenuta raggruppando tutte le operazioni con uguale data valuta.

I saldi per valuta sono disposti in ordine cronologico e moltiplicati per il numero di giorni in cui il conto è stato con quel saldo di valuta. In questo modo si ottengono i numeri debitori (la somma dei saldi di valuta con segno negativo, moltiplicata per i giorni e divisa per 100) e i numeri creditori (la somma dei saldi di valuta con segno positivo, moltiplicata per i giorni e divisa per 100), che servono per il calcolo degli interessi.

Torna al glossario

Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita